Regione CalabriaRegioni

Baby gang a Paola?

1 Mins read

È da qualche mese che i residenti di Via Valitutti sono costretti a sopportare le azioni senza controllo di quella che si sta trasformando sempre di più in una baby gang qui a Paola. Il gruppo dal numero variabile, ma accomunato da un’età molto giovane (11-14 anni) si è stabilito nel passaggio che collega la via alla piazza adiacente. Se nei primi periodi di permanenza si limitava solo ‘ per gioco ‘ a disturbare la via, suonando ai citofoni o creando più confusione possibile, con il passare dei mesi questi comportamenti sono peggiorati trasformandosi in veri e propri atti vandalici.

La zona, con all’interno una mostra sul Santo, viene continuamente riempita di rifiuti e lasciata in condizioni pietose.

Entrata lato Via Valitutti

Riportate alcune parole dell’addetto:

” Non so più cosa fare…Li ho rimproverati più volte, ma non ascoltano. Ogni giorno trovo una situazione peggiore di prima ”

La mancata presa di posizione iniziale ha dato ‘carta bianca ‘ a questi ragazzini che hanno danneggiato il passaggio mirando alle zone più fragili della muratura. La situazione ha portato l’addetto di questa zona ad intervenire verbalmente incitando i vigili urbani a prendere una posizione. Si passerà all’identificazione dei soggetti per riportare i fatti direttamente ai genitori.

Vari danni alla struttura

L’aumento dei controlli da parte della vigilanza non sembra aver intimorito gli animi. Il gruppo è sempre presente nella via e da qualche tempo ha iniziato a muoversi anche verso la piazza dove si trova il parcheggio dei residenti. Ai danni già causati nel passaggio si potrebbero aggiungere anche ulteriori azioni nei confronti delle auto che si trovano senza custodia.

Da residente della via sono coinvolto in prima persona in questa faccenda. Ormai è da troppo tempo che la situazione va avanti e bisogna prendere una posizione rigida. Se lasciati liberi di agire, questi ragazzini potrebbero prenderci gusto fino ad arrivare a far danni maggiori in luoghi più importanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *