CulturaRegione CalabriaRegioni

Giornata nazionale del dialetto, Calabria!

1 Mins read

Il 17 gennaio è la “Giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali” istituita dall’Unione Nazionale delle Pro Loco per sensibilizzare istituzioni e comunità locali sull’importanza di tutelare questi patrimoni culturali.

Detti popolari: La saggezza antica in Calabria;

“Minditiccella na bona parola”

Cosi dicevano i familiari della ragazza da marito alle amiche del vicinato.

“Accasare” la propria figliola era, naturalmente, l’aspirazione di tutti i genitori ma anche un grosso problema per quanti vivevano nel piccolo e povero mondo rurale dell’800. E per realizzare questo sogno doveva sentirsi affettuosamente impegnato tutto il parentato, quello di sangue e quello acquisito ( comari e amiche di famiglia ).

Si tenga pure conto del fatto che, in quel tempo e in quell’ambiente, le donne si sposavano in età giovanissima e che il ruolo della zitella spesso dava la spunto a non pochi pettegolezzi.

In questo antico canto popolare si fa l’elogio della bellezza e delle virtù morali (funtana di cristallu) di una ragazza.

“Stilla riali de li gran bellizzi,

funtana di cristallu e virga d’oru,

quannu camini allustri la munniza,

la terra chi scarpii cùlidi oru.

Guarda quantu ni fanu i tue bellizzi:

lu mari fa l’abballu e l’unna sona;

fissa é chill’uomu ca cirche ricchizzi;

pecchè nun spuse a tia, culonna d’oru?

Quantu vale nu filu di due trizzi

ci vo Venezia ‘ccu ‘llu suo trisoru.”

(Dal volume Educazione ambientale e Storia delle popolazioni, di F.Pellegrino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *