SanitàScienza

Il ruolo del pedagogista: ecco chi è e dove opera

2 Mins read
Perché studiare Pedagogia? 10 chiavi che dovresti valutare - yes, therapy  helps!
Credits: yes, therapy helps!

Chi è? Di cosa si occupa? Dove lavora?

Il pedagogista è lo specialista dei processi educativi e della formazione. Sicuramente abbiamo sentito parlare di questo professionista, ma non a tutti è chiaro cosa fa e di cosa si occupa. In questo articolo proveremo a risolvere ogni dubbio di questa professione. Quella del pedagogista è una professione molto complessa ed articolata, con molte sfaccettature.

Si tratta di un vero e proprio specialista che si occupa di processi educativi, formativi e dei bisogni che ad essi sono legati. Il suo ruolo è piuttosto flessibile poiché esso può occuparsi sia del bambino, dell’adolescente ma anche dell’anziano, visto che l’educazione e la formazione riguardano l’intero ciclo di vita. Vi è molta confusione tra psicologo e pedagogista. Lo psicologo cura, assiste, e si focalizza sugli stati mentali del paziente, in veste clinica, mentre il pedagogista si occupa della crescita delle potenzialità dell’essere umano e dell’apprendimento, realizzando attività educative e pedagogiche per bambini con disturbi dell’apprendimento, dell’attenzione, o affetti da autismo o sindrome di down.

Esso deve sperimentare strategie per far adattare il bambino e portarlo al raggiungimento dell’obiettivo che si era prefissato. Abbiamo accennato che il pedagogista si occupa anche degli anziani, infatti per loro realizza un simile processo come fa con i bambini, ma con attività specializzate per la terza età, che prevedono la stimolazione dell’anziano affinché migliori e mantenga la sue capacità cognitive attraverso dei semplici laboratori come il giardinaggio, il cucito, la pittura etc. Non può di certo mancare la socializzazione, elemento fondamentale, che può avvenire partecipando a dei semplici karaoke, una partite a carte o a tombola, o andare a teatro.

Arrivati fin qui vi starete chiedendo: Dove può lavorare un pedagogista?

Vediamolo insieme:

Ovviamente in base al suo ruolo cambia anche il “dove si può lavorare”. Se il pedagogista è specializzato in:

Ambito educativo-formativo

-si può lavorare come coordinatore di scuole d’infanzia, centri educativi, o tramite Asl.

Servizi per la famiglia

-si può lavorare attraverso delle consulenze educative, tra genitori e figli.

Enti socio-assistenziali e socio sanitari

-si può lavorare in comunità, enti che si occupano di disabilità, BES, DSA.

Ambito giudiziario

-si può lavorare come Ctu ,Ctp , integrazione e cooperazione o partecipare al concorso come giudice Onorario.

Libero professionista

-attraverso uno studio privato o associato.

Accesso all’insegnamento

-Classe di concorso A-18-Scienze umane, o Tfa sostegno, scuola secondaria secondo grado.

Per diventare pedagogista è necessario intraprendere il percorso triennale di Scienze dell’educazione (L-19) e proseguire con una magistrale tra (LM-50-LM57-LM85-LM93.)

Spero di aver tolto qualche dubbio per quanto riguarda questa professione, purtroppo ancora poco conosciuta. Auguriamo che al più presto venga conosciuta e soprattutto apprezzata.

Autori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *