Cultura

IMPETO E TEMPESTA (STURM UND DRUNG) – poesie

1 Mins read
Pioggia, vapore e velocità, William Turner

Schema rimico: ab CAC dEd EFGHiFGhLMlM

Ove sen va la pioggia

cadendo batte irata

e bagna col suo umor dolci pianure

mentre io la miro d’in sulla loggia

battere sulle pietre e le verdure;

cupo nel cielo tuona

un improvviso lume fra atri fumi,

non più nell’aura suona

manco il canto degli augelli implumi.

Fuor che il tumultuare precipitoso

della furente ploia sui campi neri

voce alcun non s’ode per la campagna.

Senza mai posa batte

senza alcun atto amico o pietoso,

furente gli albori danneggia e bagna.

Ma dimmi or dove tu eri

senso sublime del mortal terrore,

che sovrastante, perché di spirto pieno,

or a innalzarmi il core,

giungi all’alma qual desiato veleno.

Per il colmigno stride

il vento e par che emani

nell’aere tonante un funesto pianto,

che per l’etrabuia tombali gride

par  che si sperdano di canto in canto

in abissi profondi

ove sembra che il mistero del fato

arcano sprofondi

in un baratro di quiete ammantato

da cupi nebbie di sogni innocenti

placidi immolati sui sacri altari

d’un indomita e fugata speranza,

tratta da infide fole,

che si mostran dolcemente ridenti

al tristo naufragar che n’avanza,

innanzi al qual i fari,

che indican a color che si sperdono

la retta via negli atroci perigli,

d’un tratto si spengono

sanza alcuna face che v’assomigli.

Sotto l’arido suolo

dell’orrida mia angoscia,

ove linfe di spirti si irrorano,

ho innestato dolce il seme del duolo

sicché i frutti dell’eterno nascano.

Umana specie inferma

oh fugace imago dell’Assoluto

in sulla glebba erma,

perché non badi al tempo tuo perduto

in questo continuo e fugace andare

in cui tal infido sogno ti culla,

ebbra di atroce male e di desio,

senza pietate alcuna?

Niun più molce queste paturnie amare

finché tutto sfuma poscia nel nulla

e si perde nell’oblio.

Grida umano, ma non è altro che un fiato

giacché non v’è pensier tuo oppur azione

il qual non muti lato

e illudi pure il cuor nell’afflizione.

Alej Friedrich Wilkshuget

Autori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *